Come fare un massaggio rilassante

By 20 Febbraio 2019 Massaggi

Lavoro, ritmi intensi, giornate stressanti. Alla fine della giornata c’è bisogno di un po’ di relax. E cosa c’è di meglio di un massaggio rilassante per togliere via la tensione? Anche in casa si può avere un piccolo rituale di benessere da dedicarsi quando si ha il tempo insieme al proprio partner che con piccoli accorgimenti può diventare il vostro massaggiatore di fiducia.

Per prima cosa, preparate un’atmosfera rilassante. Abbassate le luci, accendete una candela profumata, sdraiatevi a pancia in giù con la schiena completamente scoperta. Per massaggiare utilizzare un olio, che può essere profumato o meno a seconda delle vostre preferenze. I migliori, quelli più nutrienti per la pelle, sono l’olio di mandorle dolci e l’olio di argan puri che hanno anche proprietà elasticizzanti.

Il punto migliore per fare un massaggio rilassante è la schiena, la parte del corpo che più risente delle tensioni della giornata. Se lavorate molto in piedi il massaggio dovrà essere concentrato sulla zona lombare, se invece fate un lavoro d’ufficio la zona che accumula più tensione è quella della nuca e delle spalle.

Iniziate massaggiando la nuca con tre dita e con entrambe le mani. Fate dei movimenti rotatori delicati e spingete leggermente con i polpastrelli. Procedete scendendo verso il centro della schiena e concentratevi nella zona tra le scapole. Poi scendete verso la zona lombare e posizionate le mani ai fianchi. Massaggiate l’esterno e poi procedete verso il centro della schiena. Le zone in cui potete effettuare un massaggio leggermente più energico sono le spalle e le scapole.

Dopo aver massaggiato con l’olio, prendete un piccolo asciugamano di cotone e bagnatelo con acqua calda o tiepida a seconda delle vostre preferenze. Strizzatelo e poi passatelo sulla schiena strofinando leggermente. Il calore dell’asciugamano aiuterà a rilassare i muscoli e a far assorbire l’olio sulla pelle.

Leave a Reply

Send this to a friend