La gravidanza è un momento particolare della vita di una donna: comporta modificazioni fisiche e richiede di prestare molte attenzioni per proteggere il bambino da qualsiasi agente esterno che ne possa danneggiare la salute. Come sempre molto dipende dallo stato di salute complessivo della donna, dalle sue necessità e anche dai consigli ricevuti dal ginecologo che rimane l’unico in grado di poter dare un’indicazione di salute che consigliamo di seguire scrupolosamente. Se quindi avete un dubbio su un trattamento, anche se si tratta di un intervento estetico che voi ritenete di poco conto, è il caso di parlarne col medico e ascoltare il suo parere.

Riguardo all’epilazione laser in gravidanza, purtroppo non esistono dati o studi scientifici che dimostrino che l’epilazione laser possa far male o sia innocua. In assenza di dati quindi, generalmente i medici sconsigliano vivamente alle donne in gravidanza di sottoporsi all’epilazione laser, non tanto perché dannosa per la mamma o per il bambino ma piuttosto perché nel momento della gravidanza è bene essere particolarmente scrupolosi e attendere la nascita del bambino per sottoporsi a trattamenti di qualunque tipo, specialmente se si tratta del campo estetico che non è attinente alla salute. Insomma, si può aspettare qualche mese e rimandare la depilazione definitiva.

Dal punto di vista biologico e fisico, tuttavia, è altamente improbabile che il laser diodo eseguito a livello cutaneo possa causare qualsivoglia danno al feto. E non dovrebbe esistere alcun rischio anche in quanto il laser penetra nella pelle solo di qualche millimetro e non c’è rischio che possa far male al bambino. Per prudenza però, essendo una procedura estetica, la maggior parte dei medici consiglia di rimandare a dopo la gravidanza e all’allattamento.

Bisognerebbe anche considerare che, quando ci si sottopone a un trattamento di qualunque tipo, è giusto prendere in considerazione anche tutte le possibili complicazioni. In caso di arrossamento, reazioni avverse, piccoli problemi di qualsiasi tipo, in gravidanza e in allattamento non si possono assumere farmaci nè utilizzare prodotti aggressivi sulla cute. Non vale la pena rischiare.

Alcune donne si chiedono anche se ci possa essere una correlazione tra l’epilazione laser e la fertilità, o se il trattamento con il laser possa essere controindicato nel caso si stia ricercando una gravidanza. In questo caso, i medici affermano che non c’è nessun rischio. Si possono tranquillamente affrontare le sedute di depilazione definitiva che si interromperanno immediatamente nel caso in cui ci sia la certezza di aver iniziato una gravidanza. In questo caso, considerate la possibilità di concedervi dei trattamenti pre e post parto.